FONDAZIONI SPECIALI

PALI DI MEDIO E GRANDE DIAMETRO
La Geosicilia grazie all'utilizzo della nuova sonda Mait HR 30/3 Midi Drill versione 2019, è in grado di realizzare
  trivellazioni più precise e dinamiche applicabili su zone complicate come 
all’interno di capannoni, ridosso delle ferrovie in presenza di cavi per diametri di piccole e grandi dimensioni.
 Il mezzo consente di effettuare trivellazioni di diversi diametri, da 300 a 800 mm, con profondità massima di 23 metri.

MICROPALI

I micropali sono elementi strutturali rinforzati aventi diametro inferiore a 300 mm. I principali vantaggi consistono nell'elevata capacità portante rispetto al diametro del foro unita alla capacità di superare ostacoli o fondazioni pre-esistenti.
 I micropali possono essere utilizzati come singoli elementi portanti o in gruppi. In quest'ultimo caso essi possono essere impiegati per eseguire strutture di contenimento (come le berlinesi, per esempio).
 L'installazione dei micropali può avvenire per mezzo di tubi autoperforanti o all'interno di un foro preformato. Le tecniche di perforazione più utilizzate sono la rotary e la roto-percussione, con o senza il supporto del casing. Altre tecniche idonee all'installazione di micropali includono l'elica di perforazione e il carotaggio.
Di seguito le principali applicazioni per i micropali:
Fondazioni per nuove strutture
 Adeguamento sismico
 - Sottofondazione per fondazioni esistenti
 Riparazione/Sostituzione di fondazioni esistenti
 Potenziamento della capacità di fondazione
 Muri di contenimento
 Consolidamento e miglioramento del suolo.
TIRANTI
 I tiranti sono elementi strutturali sottoposti a trazione, adatti a trasmettere i carichi in profondità.

 I tiranti si compongono di una parte attiva, di ancoraggio vero e proprio, e di una parte passiva, vale a dire di trasferimento delle sollecitazioni dalla testata di ancoraggio sul manufatto al terreno. I tiranti possono essere iniettati a bassa pressione, oppure ad alta pressione, mentre in riferimento alla durabilità nel tempo si differenziano in tiranti temporanei e tiranti definitivi.

BERLINESI
Le berlinesi sono strutture di sostegno di tipo flessibile, realizzate mediante cortine di micropali verticali. In funzione dell'altezza di terreno che sono chiamate a sostenere (o profondità di scavo di progetto) possono essere realizzate a sbalzo oppure ancorare.
Le principali fasi esecutive nella realizzazione della berlinese sono:
    - Perforazione del singolo foro fino alla profondità di progetto,
- Posa in opera dell'armatura;
 - Riempimento del foro con miscela cementizia con composto binario o terziario.
Una volta completata l'esecuzione di tutti i micropali costituenti la berlinese, lo scavo a valle procederà per fasi, alternandosi alla realizzazione dei tiranti di ancoraggio, previsti nel progetto e al rivestimento della parete, quando previsto.
Le berlinesi costituiscono una valida alternativa alle opere di sostegno più tradizionali realizzate mediante diaframmi in c.a. o paratie di pali trivellati accostati quando:
- Il terreno non è adatto allo scavo o alla perforazione di elementi di grandi dimensioni, per la presenza di materiale lapideo in forma di strati o di blocchi;
- La morfologia superficiale, gli spazi a disposizione e le condizioni al contorno consentono soltanto la mobilitazione di attrezzature di dimensioni più contenute;
- Non è richiesto che lo scavo di sbancamento a valle dell'opera avvenga sotto falda.
© 2022 Geosicilia S.R.L.